Domande frequenti

Fatturazione elettronica carburante

Come funziona la fatturazione elettronica con Soldo Drive?

Soldo non riceve in automatico le fatture elettroniche quindi, dopo il rifornimento, dovrai comunque richiederle al benzinaio (unico soggetto autorizzato ad emetterle in quanto venditore del bene).
Soldo Drive Pro ti offre la riconciliazione delle fatture carburante con i relativi pagamenti ed ti permette di creare il documento riepilogativo valido ai fini fiscali. Tutto ciò che dovrai fare è mandarci le fatture che ricevi dal benzinaio (ti basterà inoltrarcele via email alla PEC di Soldo fatture@pec.soldo.com oppure caricarle manualmente sulla web console) e noi ti metteremo a disposizione il documento riepilogativo delle fatture elettroniche per scaricare le spese.
Se preferisci, puoi chiedere al benzinaio di inviare la fattura elettronica direttamente al nostro indirizzo PEC fatture@pec.soldo.com*: noi ci occuperemo della riconciliazione della stessa con il pagamento e faremo risparmiare tempo prezioso al tuo team di contabilità, fornendovi il documento riepilogativo fatture/pagamenti.

*Importante: se hai già configurato sul portale dell’Agenzia delle Entrate un indirizzo telematico predefinito diverso dalla PEC di Soldo, le fatture (comprese quelle carburante) arriveranno in automatico su quell’indirizzo, quindi dovrai in seguito inoltrarle a Soldo per il servizio di riconciliazione che ti offriamo.

Se mi rifornisco quando il benzinaio è chiuso o presso un self-service?

Tutti i distributori devono emettere la fattura elettronica come obbligo di legge, anche dopo l’orario di chiusura ed anche i distributori automatici/self-service. In questi casi, usi la carta Soldo per il pagamento e mostri il tuo codice QR alla colonnina del distributore.
In mancanza di lettore di codice QR, il distributore deve comunque come obbligo di legge fornire un’alternativa con cui tu possa trasmettergli i dati di intestazione della fattura (ad esempio, la possibilità di chiedere la fattura via email nei giorni successivi al rifornimento o la stampa di un codice che userai sul sito web del distributore per comunicargli dove inviare la fattura).

Il benzinaio si può rifiutare di emettere la fattura elettronica?

Assolutamente no. Il benzinaio è obbligato per legge ad emettere la fattura elettronica per qualsiasi acquisto di carburante, a fronte della comunicazione dei dati aziendali e dell’indirizzo di trasmissione (in questo caso, la PEC di Soldo): non può rifiutarsi di emettere fattura né richiedere al cliente, per ottenerla, di scaricare una app specifica o addirittura pagare una cifra aggiuntiva per l’emissione della stessa.

E per rifornirmi all’estero?

Puoi usare la carta Soldo per il pagamento del carburante (basta che il benzinaio accetti il circuito Mastercard). Ricordati solo che, come accade per i tuoi attuali rifornimenti all’estero, l’IVA non potrà essere detratta. Il piano Drive Pro include comunque un report con il dettaglio di queste spese e della loro riconciliazione con i relativi pagamenti per una contabilizzazione più semplice.

La riconciliazione delle fatture è inclusa?

Soldo Drive Pay non include il servizio di riconciliazione delle fatture né il documento riepilogativo fatture/pagamenti. Se ti interessano questi servizi, il prodotto che fa per te è Soldo Drive Pro.

Con Soldo Drive sono in regola con la nuova normativa carburante?

Sì. La normativa, in vigore dal 1 gennaio 2019, richiede che per dedurre le spese e detrarre l’IVA dagli acquisti di carburante, i pagamenti debbano essere effettuati con strumenti tracciabili e riconciliati con le corrispondenti fatture elettroniche (ora obbligatorie). Soldo soddisfa entrambi i requisiti, in quanto fornisce la carta Drive come strumento di pagamento tracciabile ed offre il servizio di riconciliazione tra pagamenti e fatture, generando il documento riepilogativo valido ai fini fiscali.

Dove devo farmi inviare le fatture carburante?

La soluzione più semplice è chiedere al distributore di inviarle direttamente alla PEC di Soldo fatture@pec.soldo.com; al momento del pagamento, fornisci i tuoi dati al benzinaio (se possibile, tramite codice QR generato da Soldo) e le fatture arriveranno a noi per la riconciliazione.* Potrai poi generare, direttamente dalla tua web console e con cadenza mensile o trimestrale, il documento riepilogativo da portare in contabilità.
*Importante: se hai già configurato sul portale dell’Agenzia delle Entrate un indirizzo telematico predefinito diverso dalla PEC di Soldo, le fatture (comprese quelle carburante) arriveranno in automatico su quell’indirizzo, quindi dovrai in seguito inoltrarle a Soldo per il servizio di riconciliazione che ti offriamo.

Quante fatture possono essere inserite nel documento riepilogativo?

Non ci sono limiti sul numero di fatture né sull’ammontare totale del documento stesso; considera però che solo le fatture inferiori a 300€ possono essere incluse nel documento riepilogativo. Se il singolo acquisto di carburante eccede i 300€, la fattura va contabilizzata singolarmente; Soldo fornisce anche per queste fatture la riconciliazione con il pagamento, certificando che quest’ultimo sia tracciabile (e dunque conforme alla nuova normativa).

Cosa ci chiedono più spesso

Dopo quanto arriva la carta?

Ricordati che per ricevere la carta non basta completare la registrazione online ma devi accedere alla tua console, effettuare un deposito ed ordinare la carta. Effettuato l’ordine della carta, per la consegna servono solitamente 5/7 giorni lavorativi.

Quali servizi offre Soldo Drive?

Soldo Drive è una carta multi-utente che può essere distribuita senza stress ai propri dipendenti o collaboratori in quanto prepagata ed abilitata ad acquistare unicamente carburante. La carta Drive ti garantisce un controllo totale (ed in tempo reale) sulle spese aziendali di carburante ed è un’ottima alternativa al distribuire decine di carte di credito aziendali al tuo team.

Posso associare una carta a più veicoli?

Come preferisci. Puoi gestire più veicoli con un’unica carta, quindi non devi necessariamente richiedere una carta per veicolo.

Cosa devo fare quando sono dal benzinaio?

Fai rifornimento, usi la carta Soldo Drive per il pagamento e chiedi al benzinaio di inviarti la fattura elettronica, intestata a te o alla tua azienda, all’indirizzo PEC di Soldo fatture@pec.soldo.com così potremo riconciliare le fatture ai pagamenti; se non richiedi la fattura, non potremo generare il documento riepilogativo.
Puoi trasmettere i dati della tua azienda anche tramite codice QR, presso i benzinai abilitati, per velocizzare la procedura.

Perché capita che ai self-service mi venga negata la transazione?

Quando ti rifornisci presso distributori self-service, a prescindere dal metodo di pagamento (carta di credito/debito/bancomat), viene sempre richiesta una pre-autorizzazione di 101-105€: è una regola del circuito di pagamento, legata ai rifornimenti self-service, per evitare frodi. Nelle ore successive al pagamento, ti verrà addebitato l’importo reale del rifornimento.
Ti consigliamo perciò, se prevedi di rifornirti presso distributori automatici, di avere sempre sulla tua carta Soldo almeno 105€ per evitare disguidi o perdite di tempo.

Con Soldo posso gestire solo le spese carburante?

No, Soldo offre anche diverse soluzioni dedicate alla gestione di tutti i pagamenti aziendali, non solo quelli legati al carburante. Con le carte Soldo Business puoi tenere sotto controllo tutte le spese aziendali in tempo reale e integrarle facilmente in contabilità.
Scopri i nostri piani Business

I vantaggi di Soldo Drive

Quali servizi offre Soldo Drive?

Soldo Drive è una carta multi-utente che può essere distribuita senza stress ai propri dipendenti o collaboratori in quanto prepagata ed abilitata ad acquistare unicamente carburante. La carta Drive ti garantisce un controllo totale (ed in tempo reale) sulle spese aziendali di carburante ed è un’ottima alternativa al distribuire decine di carte di credito aziendali al tuo team.

Perché Soldo Drive è meglio di una carta carburante?

Il grosso vantaggio di Soldo rispetto all’uso di una carta carburante è la possibilità di fare rifornimento ovunque siano accettate carte Mastercard e non solo presso i benzinai convenzionati: i tuoi dipendenti potranno recarsi dove il prezzo del carburante è più conveniente, permettendoti di risparmiare. Inoltre, a differenza di altre carte dedicate all’acquisto carburante, Soldo Drive puoi richiederla online, la ricevi in pochi giorni e non servono garanzie per l’attivazione, quindi è la soluzione ideale anche per aziende o attività appena costituite.

Quali sono i distributori convenzionati con Soldo Drive?

Tutti quelli che accettino carte Mastercard come metodo di pagamento, inclusi i benzinai self-service e le pompe bianche: oltre 22.000 distributori in tutt’Italia. Puoi usare la carta Soldo Drive anche per pagare carburante all’estero.

Posso usare Soldo Drive anche per GPL e metano?

Sì. A differenza di alcune carte carburante che spesso non vengono accettate nei distributori di gas naturale, con Soldo acquisti anche GPL e metano.

Devo fornire delle garanzie per richiedere Soldo Drive?

A differenza di altre carte carburante, non chiediamo garanzie, cauzioni, verifiche di bilancio o dichiarazioni dei redditi. Soldo Drive è attivabile anche da liberi professionisti e aziende appena costituite. Ti registri online in pochi minuti, anche dal tuo smartphone: ordini la carta, che arriva in 5-7 giorni lavorativi, e sei subito operativo.

Posso integrare Soldo Drive con l’app Eni station partita iva?

Certamente. I liberi professionisti possono pagare i rifornimenti, serviti o self, con la carta Soldo Drive integrandola con l’app Eni station partita iva: basta inserire la carta e l’indirizzo PEC di Soldo fatture@pec.soldo.com sull’app Eni, noi riceviamo automaticamente* la fattura e la riconciliamo al pagamento.
*Soldo riceve la fattura in automatico solo se non hai già configurato il tuo indirizzo predefinito presso l’Agenzia delle Entrate. In questo caso, le fatture arriveranno a te o alla tua azienda e dovrai inoltrarle a Soldo per la riconciliazione.

Perché Soldo Drive conviene rispetto al mio bancomat?

Perché ti offre il comodo servizio di riconciliazione delle fatture con i pagamenti relativi all’acquisto di carburante, facendoti risparmiare un sacco di tempo. Basta far inviare a Soldo le fatture elettroniche emesse dal benzinaio o inoltrarci le fatture ricevute al tuo indirizzo predefinito e noi ci occuperemo della riconciliazione fatture/pagamenti: potrai poi generare, direttamente dalla tua console, il documento riepilogativo valido ai fini fiscali da portare in contabilità.

Costi

Quanto costa Soldo Drive?

Dipende dal piano che scegli:
Soldo Drive Pay costa 1€ (IVA esclusa) al mese per carta
Soldo Drive Pro costa 3€ (IVA esclusa) al mese per carta

Ci sono commissioni sui pagamenti?

No. Non applichiamo commissioni ai pagamenti effettuati con le carte Soldo.

Come deposito fondi sul mio conto Soldo?

Puoi effettuare un bonifico bancario, che arriva in 1-2 giorni lavorativi e a cui Soldo non applica commissioni. I liberi professionisti possono scegliere anche una ricarica SisalPay in contanti negli oltre 40,000 rivenditori di tutta Italia: costa 2€ ed arriva immediatamente.
Dopo aver versato denaro sul tuo conto, potrai trasferirlo – istantaneamente e senza costi aggiuntivi – su altre tue eventuali carte Soldo Drive.

Perché con Soldo Drive risparmio?

Perché puoi rifornirti dove trovi l’offerta migliore, scegliendo il distributore meno caro, senza essere legato ad una specifica marca di carburante.

Soldo fattura il canone mensile delle carte da partita iva italiana?

Sì. Fatturiamo regolarmente i nostri canoni (2€ mensili più IVA per carta) dalla nostra partita iva italiana, emettendo fattura elettronica (nel rispetto della nuova normativa).

Hai domande o bisogno di assistenza?
Scrivici all’indirizzo drive@soldo.com