LOADING

Type to search

Carta carburante, cosa è?

Share

La carta carburante è uno strumento molto vantaggioso in quelle aziende che per motivi diversi e in misura diversa hanno al proprio interno lavoratori dipendenti che si trovano a viaggiare in auto per lavoro. Al contempo possedere una carta carburante può essere molto utile anche per i liberi professionisti.

Nel seguito dell’articolo vediamo le ragioni che hanno portato la carta carburante ad essere un mezzo di pagamento irrinunciabile per chi viaggia per lavoro e tutti i vantaggi che derivano dalla sua adozione.

Le carte carburante sono strumenti di pagamento elettronico che possono essere utilizzate per fare rifornimento e pagare benzina, diesel o altri carburanti per veicoli. La carta carburante ti permette di evitare il pagamento in contanti e avere così la piena tracciabilità di tutti gli acquisti fatti nei tuoi tragitti.

A questo punto una persona si potrebbe domandare perché utilizzare una carta specifica per i pagamenti del carburante invece di usare la solita carta di credito o carta prepagata che si usa anche nella vita di tutti i giorni per acquisti personali.

La risposta è data da un insieme di fattori che vedremo nel seguito e che rendono l’uso di una carta di pagamento personale per i pagamenti durante i viaggi di lavoro un enorme grattacapo e da ultimo uno spreco in termini di tempo e di energie.

Esistono diverse tipologie di carte carburante e a seconda della carte che scegli di usare nei tuoi viaggi avrai diversi vantaggi e diversi svantaggi, come vedremo nel seguito.

E’ quindi importante avere bene in mente quali sono le proprie abitudine e le proprie esigenze al momento della scelta della carta carburante che più si adatta a te o ai dipendenti della tua azienda, per non trovarsi poi costretti ad utilizzare una carta che si riveli non adatta alle esigenze dell’azienda.

Ricapitolando ci siamo posti le seguenti domande: cos’è la carta carburante? A cosa serve e perché non usare una carta personale di pagamento durante i viaggi di lavoro? Quali sono le tipologie di carta carburante presenti sul mercato? Cosa le differenzia e quali sono i pro e i contro che distinguono una tipologia di carta da un’altra? 

In questo articolo trovi una breve guida e una risposta a tutte le domande formulate qui sopra.

Cosa rende le carte carburante vantaggiose?

Carta CarburanteA renderle convenienti è il fatto che, soprattutto nel caso delle aziende, di ogni dimensione esse siano, effettuare il pagamento attraverso carte carburante permette di avere in un unico luogo tutte le transazioni relative ai pagamenti effettuati durante i viaggi in modo da rendere molto più rapida ed evitare eventuali errori in fase di rendicontazione.

E’ importante tenere traccia dei pagamenti per i rifornimenti di carburante effettuati dai lavoratori durante i viaggi di lavoro perché su di esse è possibile dedurre le spese e detrarre l’iva, risultando in questo modo in un significativo vantaggio per le aziende.

Ma allora perché non pagare con contante e presentare poi la fattura al contabile della propria azienda? Ciò non è più possibile da tempo, se una volta infatti si poteva usare il contante per i pagamenti durante i viaggi di lavoro per poi richiedere la fattura e compilare l’apposita scheda carburante, ora le schede carburante non sono più utilizzabili e non hanno valore ai fini della rendicontazione per ottenere le agevolazioni fiscali del caso.

Infatti se si vuole ottenere tali agevolazioni è diventato ora obbligatorio emettere fattura elettronica per i benzinai e al contempo è diventato necessario effettuare il pagamento di benzina con un mezzo tracciabile, come appunto una carta di credito o prepagata oppure ancora attraverso bonifico o assegno bancario.

Inoltre un vantaggio delle carte carburante è rappresentato dal fatto che i fondi presenti sulle carte carburante dei dipendenti possono essere usati solo nell’acquisto del carburante. In questo modo le carte carburante forniscono controllo e sicurezza riguardo all’uso dei fondi assegnati ai dipendenti.

In questo panorama se è utile servirsi delle carte carburante per i liberi professionisti che in questo modo non devono scorrere l’estratto conto della propria carta personale in cerca tra tutti i pagamenti effettuati di quelli per la benzina effettuati per lavoro, per le aziende è pressoché inevitabile fornire ai propri dipendenti che si trovano a viaggiare per lavoro in viaggio delle carte carburante per fare in modo di avere in un unico luogo e facilmente rendicontabili tutte le fatture da contabilizzare e da cui dedurre le spese e detrarre l’Iva.

Oltre che porre problemi rispetto alla privacy dei propri lavoratori, se le aziende scegliessero di far pagare ai propri dipendenti la benzina con le loro carte personali incorrerebbe poi in spese di denaro ingenti e in uno spreco di tempo notevole in fase di rendicontazione, al punto che probabilmente si spenderebbero più soldi per contabilizzare di quanto si può poi risparmiare attraverso le agevolazioni.

Le tre tipologie di carte e i loro vantaggi

Ma cosa distingue le carte carburante tra di loro? Come abbiamo accennato nel titolo esistono tre tipologie di carta carburante: le carte carburante monomarca, le carte carburante multimarca e un unico modello di carta carburante universale, ovvero Soldo Drive.

 

Le prime sono emesse dai grandi gestori di distribuzione del carburante, come Api o Esso e possono essere usate solamente presso i rifornitori battenti bandiera della stessa compagnia che ha emesso la carta. Il punto forte delle carte carburante monomarca consiste nella possibilità di accedere a sconti riservati, a promozioni e alla raccolta punti per vincere premi.

Le carte carburante multimarca invece, sono carte inizialmente pensate per autotrasportatori ti permettono di accedere a un numero generalmente più ampio di distributori convenzionati rispetto alle carte monomarca, per lo più presenti lungo le autostrade e le arterie principali del paese.

Infine Soldo, l’unica carta carburante universale che ti permette di fare rifornimento ovunque vengano accettati pagamento sul circuito di pagamento Mastercard. Il vantaggio della carta carburante universale che la rende peculiare rispetto alle altre è la possibilità di fermarsi a fare rifornimento praticamente ovunque in modo da poter scegliere meno caro o quello più vicino in caso ci si trovi con il serbatoio a secco di benzina in un punto sprovvisto di distributori convenzionati con la carta carburante che hai scelto.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *